Io non voglio perdere il mio popolo e con orgoglio voglio poter dire che sono Italiano, a testa alta.

Voglio amare i miei fratelli e le mie sorelle d’Italia, e dalle mie sorelle e dai fratelli sentirmi amato.

Non posso pensare che tutto questo nel tempo svanirà solo perché c’è chi ha fame di potere e di denaro.

Anche in povertà io sarò Italiano, e i miei fratelli e le mie sorelle saranno tutta la storia che porto in me.

Forse proprio la povertà io benedirò, perché in questa ritroverò chi sono e perché mi sono perso.

Share: