Fuoco di quella candela

Fuoco di quella candela

Fuoco di quella candela

Ogni vita un miracolo,

fuoco di quella candela che

se spenta non potrà sembrare mai che

non sia stata luce tra le mie mani,

forti e forti di te.

Sole,

hanno percorso le remote strade dei tuoi spazi occulti,

e già si sgretolano nelle mie memorie morte.

Come pellegrini in cerca di troppe verità,

per poi non averne trovate che in una sola terra.

Esse si saldano,

l’un l’altra in un abbraccio stanco,

che racchiude quelle essenze che svelano di te,

ma pesano su me.