Comandante

Comandante

Timoniere o prodiere,

la nave si muove nei venti e l’acqua la sostiene.

È nella tempesta che si organizza l’equipaggio

ma è nello stare saldi ai propri posti che si da’ forza alle manovre.

La deriva realizza un pensiero precedente

mentre nelle vele e nel timone sta l’Arte del comando.

Molte vele poca arte poche vele molta arte.

Comandante,

tu sei l’incarnazione del coraggio e della sapienza,

nelle tue mani è la vita di ogni uomo di questo bastimento,

poco conta il risparmio o il dispendio,

ma la vera verità sta nel poter ravvedere in te tutta la potenza di quel mare,

che mai ti dovrà esser nemico.

La tua parola è un Áncora,  in un porto,

o la calma di una baia, oltre alla forza di una promessa.

Quella promessa è vita e amore,

sincerità e passione,

coinvolgimento e intelligenza,

rispetto e appartenenza,

nella consapevolezza che dal primo ufficiale al mozzo,

il mare non fa distinzione quando deve prendersi una vita.