Poesie

36 articoli
A Ginevra

A Ginevra

La luce della tua pelle e il silenzio del tuo sguardo, assiomi di purezza impavida. Felce che muove il vento in una calma stanca, di una sera lenta. Fresco il tempo che porta quel sorriso terso, cado nel torpore di un sincero palpito. A te che lasci ch'io insegua un gemito, la strada di un ritorno che s'appresta torrido.
La mia sola strada

La mia sola strada

Piccole salite e  dolci discese, non lasciare che sia mia la scelta e nel tuo sguardo è il mio pericolo, tenderò un filo e tu lo reciderai, voglio che perdermi sia la mia sola strada.
Son vicino ma lontano

Son vicino ma lontano

D'Arte è amarti e oggi è ieri , il tempo stesso rema contro al suo destino. Resto mesto al tuo cospetto, perdo e trovo il mio rinnovo, aria fresca che risveglia, mente e animo rubino.  Alto e schietto chiedo tanto ma non perdo il mio cammino. Or son nano e dopo strano, gioco a perdermi e cantare, dammi forte la…
Nel tepore

Nel tepore

Nel tepore della melanconia, nella dolcezza dell'incomprensione, nel calore della solitudine che avvolge il volto, rendendo ogni espressione priva di alcuna testimonianza, ...nel sapore amaro di quelle parole inascoltate. Tu c'eri, ma io non ho saputo comprendere che il sole scaldava solo poche volte, mentre altre, il freddo era invincibile e penetrava le ossa, cosi come l'acqua penetra quella terra…
Fuoco di quella candela

Fuoco di quella candela

Fuoco di quella candela Ogni vita un miracolo, fuoco di quella candela che se spenta non potrà sembrare mai che non sia stata luce tra le mie mani, forti e forti di te. Sole, hanno percorso le remote strade dei tuoi spazi occulti, e già si sgretolano nelle mie memorie morte. Come pellegrini in cerca di troppe verità, per poi non…